May 25, 2018

La mia ricerca è scadente? La Piramide della Negazione, rivisitata.

Sappiamo tutti molto bene come esistano persone che rigettano le scoperte derivanti dalle ricerche. Essi adducono molte ragioni che ho inserito nella ” Piramide della Negazione”.

Uno dei miei primi post del blog riguardava una presentazione che diedi al simposio sul trattamento precoce. In quanto parte della mia presentazione, parlai delle motivazioni addotte dalle persone che rigettano o ignorano la ricerca. Ho basato il mio intervento sui feedback derivanti dalle domande che la gente poneva ai relatori, dalle conversazioni di corridoio con i “grandi dell’ortodonzia” e dalle discussioni sui social media.

Vorrei sottolineare che non è il caso di credere ciecamente alle scoperte di tutti i trials. Dovremmo essere capaci di interpretare le pubblicazioni e di dare loro il giusto valore. Ad ogni modo, mi farebbe piacere discutere la negazione delle scoperte in assenza di una appropriata valutazione critica. Ciò mi ha indotto a proporre la Piramide della Negazione che vorrei rivisitare in questo post.

Diamo uno sguardo ai livelli della negazione.

Io ne so di più.

Ciò significa che la persona semplicemente ritiene, nonostante l’evidenza derivata dal progetto di ricerca, di non essere in accordo con le conclusioni. In effetti, tali persone hanno deciso di rimanere fermi sulle loro esperienze cliniche piuttosto che credere ad un progetto di ricerca.

Noi ne sappiamo di più

Tale situazione nasce quando un gruppo di persone ignora l’evidenza e si riunisce per portare avanti il rigetto. Ancora una volta, tale approccio è basato sull’esperienza clinica o piuttosto su altre influenze?

Avresti dovuto chiedere a noi

Questo è stato l’approccio comune quando abbiamo pubblicato i risultati dei nostri studi sui trattamenti delle Classi II. Svariate “ autorità ortodontiche” mi dissero che i risultati dei trials erano insoddisfacenti e che era vergognoso che non avessimo discusso il tipo di trattamento con loro. Il problema era che avevamo commesso molti errori nel disegno delle apparecchiature e nelle meccaniche. Addirittura qualcuno mi disse che i Twin Block che avevamo usato non funzionavano a causa del disegno dei ganci dei molari inferiori.

In qualche modo intendevano sottolineare che gli studi erano condizionati da incapacità. Ad ogni modo, quando abbiamo disegnato gli studi noi tutti eravamo d’accordo sui protocolli del trattamento. Abbiamo anche tenuto corsi sull’uso delle nostre apparecchiature.

Questi commenti spesso riguardano trial che, pur se possono avere un certo valore, bisognerebbe interpretare con attenzione.

L’hai fatto nel modo sbagliato?

In questo caso suggeriscono semplicemente che lo studio è stato condotto male. Se siamo a conoscenza di studi scadenti in letteratura, dobbiamo interpretare con molta attenzione le scoperte, a causa degli errori di metodo. Spero che tale blog, così come altri metodi di critica, possa aiutarci.

Sfortunatamente, alcune persone rigettano le scoperte delle ricerche con motivi pretestuosi. Ad esempio, ritengono che solo i risultati da loro indesiderati siano stati misurati. Al contrario, il risultato preferito no. Tale atteggiamento sta diventando molto comune, in particolare con la scoperta dell’ortodonzia in grado di curare i disturbi della respirazione. La maggior parte dei trial non include le misure della respirazione, nonostante i ricercatori dovrebbero inserire tali misurazioni, anche solo per rispondere ai punti dei “medici della respirazione ortodontica”.

Non individualizzato

Una critica piuttosto comune rivolta ai trial è che i partecipanti vengono trattati “ come numeri” ed il trattamento effettuato in maniera così schematizzata che non può essere individualizzato. In effetti, in questo modo non si valuta “ l’arte dell’ortodonzia”. Ho la forte sensazione che questa sia una affermazione scorretta. Dobbiamo ricordare che gli operatori di un trial sono eticamente indotti a trattare il paziente al meglio della loro capacità. Ciò significa che le meccaniche vengono adattate in modo da fornire una buona cura. Ciò garantisce anche che lo studio ha validità assoluta. In aggiunta, bisogna ricordare che non sarebbe etico trattare un paziente strettamente secondo il protocollo dello studio se gli operatori ritengono di poter produrre un danno.

I miei pazienti sono diversi

Le persone rigettano le scoperte perché non sono applicabili ai propri pazienti. Ciò significa che i loro pazienti sono così differenti da essere diversi da quelli dei trial da un punto di vista genetico, sociologico e morfologico…

Pyramid of denial bingo

Talvolta, analizzando tali commenti e contando quante volte i livelli della negazione sono impiegati, è come se giocassi a Bingo. Non posso fare a meno di pensare che vi sia una relazione diretta tra il risultato del bingo ed il livello di incompetenza/influenza dei KOL.

Discutiamone…

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published. Required fields are marked *